Aggiudicazione appalti e Accordi-quadro di importo superiore alla soglia comunitaria: indicazioni Anac per la redazione delle Relazioni

Aggiudicazione appalti e Accordi-quadro di importo superiore alla soglia comunitaria: indicazioni Anac per la redazione delle Relazioni

L’Autorità nazionale Anticorruzione, con Comunicato del Presidente 2 novembre 2020 pubblicato sul sito il 9 dicembre scorso, ha fornito indicazioni in merito alla redazione delle Relazioni uniche sulle procedure di aggiudicazione degli appalti previste dagli artt. 99 e 139 del Dlgs. n. 50/2016 (“Codice dei Contratti pubblici”).

Ai sensi dell’art. 99, comma 1, del “Codice”, per ogni appalto od ogni accordo-quadro di importo pari o superiore alle soglie comunitarie di cui all’art. 35 dello stesso Dlgs. n. 50/2016 e ogniqualvolta sia istituito un sistema dinamico di acquisizione, la Stazione appaltante redige una Relazione contenente almeno le informazioni sull’aggiudicazione indicate nella disposizione medesima.

Analoghi obblighi sono previsti dall’art. 139 del Dlgs. n. 50/2016, con riferimento agli Enti aggiudicatori che operano nei Settori speciali.

L’Authority ha chiarito che le Stazioni appaltanti e gli Enti aggiudicatori devono redigere sempre le Relazioni sopra indicate. Dette Relazioni sono custodite unitamente alla documentazione relativa alla procedura di gara secondo le indicazioni contenute, rispettivamente, nell’art. 99, comma 4, e nell’art. 139, comma 3, del “Codice dei Contratti pubblici”. Le Relazioni sono comunicate dalla Stazione appaltante alla Cabina di regia di cui all’art. 212 del “Codice” soltanto su richiesta della stessa, al fine di consentirne la trasmissione alla Commissione europea e agli altri soggetti interessati qualora ne facciano richiesta.

Al fine di verificare l’adempimento degli obblighi da parte delle Stazione appaltanti e degli Enti aggiudicatori, l’Autorità dichiara di aver istituito un sistema di controllo attraverso la “Banca-dati nazionale dei contratti pubblici”, inserendo un nuovo campo, la cui compilazione è divenuta obbligatoria a partire dal 10 dicembre 2020, nella Sezione “oggetto dell’appalto” della Scheda aggiudicazione.

Al fine di agevolare l’adempimento degli obblighi di redazione delle Relazioni e di favorire la conservazione di dati omogenei, l’Autorità prevede di mettere a disposizione delle Stazioni appaltanti e degli Enti aggiudicatori, entro breve termine, un modello di Relazione unica sulle procedure di aggiudicazione contenente tutte le informazioni richieste.


Related Articles

Entrate tributarie: in netta flessione ad agosto quelle degli Enti territoriali, -12,1%

E’ netto il calo (-12,1%) registrato per quanto riguarda le entrate tributarie degli Enti territoriali nei primi 8 mesi dell’anno

Patto di stabilità: disponibile il Modello per la richiesta degli spazi finanziari per interventi nel settore delle linee metropolitane

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Ragioneria generale dello Stato, ha informato, con la Nota 30 novembre 2015, che

Infortunio sul lavoro da “Covid-19”: l’Inail fornisce ulteriori chiarimenti

Con la Circolare del 20 maggio 2020, n. 22, l’Inail, acquisito il parere favorevole del Ministro del Lavoro e delle

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.