Alfabetizzazione migranti: assegnati alle Regioni 24 milioni di Euro di finanziamenti europei

Alfabetizzazione migranti: assegnati alle Regioni 24 milioni di Euro di finanziamenti europei

Il Viminale ha approvato, con Decreto pubblicato sul proprio sito istituzionale il 30 giugno 2016, la graduatoria dei progetti presentati a valere sull’Avviso “‘Piani regionali per la formazione civico linguistica dei cittadini di Paesi terzi”‘.

L’Avviso, pubblicato il 24 dicembre 2015 e successivamente integrato con successivo Provvedimento il 27 gennaio 2016, riguarda le risorse afferenti al “‘Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014 – 2020”‘ (Fami).

Complessivamente, sono stati ammessi al finanziamento 21 dei 23 progetti presentati da Regioni e Province autonome per la realizzazione dei Piani. Si tratta di interventi finalizzati ad attuare l’azione di Sistema nazionale per l’alfabetizzazione dei migranti indicata nel Programma nazionale del Fami, proseguendo e consolidando il percorso avviato nel 2011 con il “Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi terzi”.

I Piani regionali di formazione civica e linguistica ammessi al finanziamento – si legge nella Nota ministeriale – si rivolgono a una platea più ampia di fruitori, che comprende:

– i cittadini stranieri che devono firmare l’accordo di integrazione con lo Stato italiano e sostenere il test per il permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo;

– i titolari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria inseriti nel sistema di accoglienza nazionale”.


Related Articles

“Dichiarazione precompilata 2017”: aperti i canali telematici per l’invio delle spese 2016, c’è tempo fino al 28 febbraio 2017

Sono ufficialmente attivi tutti i canali telematici attraverso i quali possono essere trasmesse all’Anagrafe tributaria i dati relativi alle spese

Servizi e forniture: il nuovo “Codice degli Appalti” porta a una brusca riduzione delle procedure di gara

L’Anac ha elaborato e diffuso, con Comunicato del Presidente datato 13 luglio 2016 ma pubblicato il 21 luglio 2016, i

Dipendente cessato dal servizio: i vincoli da osservare per la destinazione della somma pari al suo trattamento economico

Nella Delibera n. 110 del 21 settembre 2017 della Corte dei conti Puglia un Sindaco, a seguito dell’entrata in vigore