Appalti: la previa fissazione dei criteri di valutazione è un principio applicabile a tutte le tipologie di gara

Appalti: la previa fissazione dei criteri di valutazione è un principio applicabile a tutte le tipologie di gara

La riconducibilità di un appalto ai Settori “esclusi” di cui all’Allegato II-B del “Codice dei Contratti” non fa venir meno l’obbligo di applicazione di taluni principi generali in materia, che talora possono trovare traduzione in specifiche norme positive del Dlgs. n. 163/06.

Nel caso affrontato dal Tar Umbria, Sezione I, nella Pronuncia 14 marzo 2015, n. 114, viene in rilievo l’affidamento di Servizi socio-sanitari, esclusi dalla completa applicazione del Dlgs. n. 163/06 ma soggetti, secondo l’art. 27 del “Codice dei Contratti”, al rispetto del principi generali di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Mobilità: pubblicato il Decreto di assegnazione dei contributi per stalli rosa e stalli per persone con disabilità

È stato pubblicato, in data 16 dicembre 2022, sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Decreto di

Soccorso istruttorio: non più l’obbligo del pagamento della sanzione nel caso di mancata regolarizzazione

Nella Sentenza n. 1423 del 14 luglio 2016 del Tar Lombardia, i Giudici rilevano che il nuovo “Codice degli Appalti”

Rassegna “Le sfide e le opportunità per gli Enti Locali”: il 26 ottobre 2021, nuovo appuntamento incentrato sui primi Progetti “Pnrr” avviati

Presenti, tra gli altri, rappresentati dei Comuni di Milano, Venezia e Livorno Adesso che il “Pnrr” è ufficialmente partito, sono