Appalti: siglato il Protocollo d’azione Entrate-Anac per assicurare la correttezza delle procedure di affidamento

Appalti: siglato il Protocollo d’azione Entrate-Anac per assicurare la correttezza delle procedure di affidamento

Anac e Agenzia delle Entrate insieme per rafforzare i controlli sulle procedure di gara e sugli appalti per prevenire i tentativi di infiltrazione criminale. La volontà di unire le forze per assicurare la correttezza e la trasparenza delle procedure di affidamento – formalizzata attraverso la sottoscrizione di un Protocollo d’azione – è stato annunciato, con un Comunicato congiunto dell’Authority e dell’Amministrazione finanziaria, il 1° aprile 2016.

Il Protocollo, che ha durata annuale, disciplina lo svolgimento dell’attività di vigilanza collaborativa preventiva e ha lo scopo di verificare la conformità degli atti di gara alla normativa di settore, individuare clausole e condizioni idonee a prevenire tentativi di infiltrazione criminale e monitorare lo svolgimento delle procedure di gara e dell’esecuzione degli appalti.

L’accordo – si legge nella Nota – sarà in particolare incentrato su 4 affidamenti legati a lavori di ristrutturazione di alcuni immobili ubicati nelle città di Roma, Cagliari, Ferrara e Verona per i quali l’Agenzia delle Entrate si avvarrà dei competenti Provveditorati alle Opere pubbliche. Prima della loro formale adozione saranno trasmessi all’Anac alcuni atti della procedura di affidamento e relativi alla fase di esecuzione dei contratti, tra i quali bandi di gara, capitolati, perizie di variante e sospensioni contrattuali. Successivamente, l’Anac esprimerà un parere, anche formulando eventuali osservazioni”.

Eventuali irregolarità rilevate dall’Anac saranno segnalati all’Agenzia delle Entrate e al Provveditorato alle Opere pubbliche interessato. L’Amministrazione finanziaria, dal canto suo, terrà conto delle osservazioni formulate dall’Autorità nello svolgimento dell’attività di vigilanza sugli affidamenti oggetto dell’accordo per ulteriori affidamenti analoghi.

L’Agenzia invierà all’Anac, ogni 6 mesi, dei Report sui procedimenti e sui contratti oggetto di vigilanza in modo da consentire la verifica dell’efficacia di queste attività.


Related Articles

Durc: nuove regole Inarcassa, mancato pagamento contribuzione minima corrente non è più irregolarità grave

Il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa, nella sua Riunione del 22 settembre 2015, ha individuato nuove disposizioni di semplificazione per

Incarichi dirigenziali: sono computabili nel tetto di spesa stabilito dall’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10

La Delibera n. 66 del 7 luglio 2016 della Corte dei conti Liguria, riguarda la corretta interpretazione ed applicazione dell’art.

“Pareggio di bilancio”: la Consulta boccia l’esclusione a partire dal 2020 del “Fondo pluriennale vincolato” e dell’avanzo di amministrazione

È incostituzionale il blocco dell’utilizzo ai fini del “Pareggio di bilancio” dell’avanzo di amministrazione e del “Fondo pluriennale vincolato” degli