“Art-bonus”: viene riconosciuto nel caso di erogazioni a soggetti considerati “affidatari di beni culturali pubblici”

“Art-bonus”: viene riconosciuto nel caso di erogazioni a soggetti considerati “affidatari di beni culturali pubblici”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 20 all’Istanza di Interpello, diffusa il 3 ottobre 2018, ha fornito chiarimenti in merito al cosiddetto “Art-bonus”, di cui all’art. 1, comma 1, Dl. n. 83/2014, nel caso di erogazioni liberali ad un’Associazione che ha commissionato e sostenuto degli interventi di restauro e manutenzione di una fontana, bene appartenente ad un complesso monumentale assoggettato a tutela ai sensi del Dlgs. n. 42/2004, gestito da un Consorzio, Ente consortile pubblico ai sensi degli artt. 112 e 115 del “Codice dei Beni culturali”, costituito tra diversi Enti pubblici, tra cui Mibac, Regione,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Revisione dei conti degli Enti Locali: nuovo Parere della Corte sulla determinazione del compenso

Nella Delibera n. 228 del 1°agosto 2017 della Corte dei conti Lombardia, il Parere in esame riguarda la determinazione del

Gestione dei servizi pubblici: no all’affidamento in house in caso di partecipazione privata al capitale sociale

Nella Sentenza n. 629 del 4 dicembre 2014 del Tar Friuli Venezia Giulia, l’oggetto del ricorso è una Delibera consiliare

Attestazioni Oiv: pubblicata la Griglia di rilevazione e le Istruzioni per compilarla

Con la Delibera 1° marzo 2017, n. 236, pubblicata il 10 marzo 2017 sul proprio sito istituzionale, l’Anac ha fornito

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.