Assunzioni 2015-16: l’Ente non può procedere allo scorrimento di una propria graduatoria di concorso per l’assunzione di un idoneo

Assunzioni 2015-16: l’Ente non può procedere allo scorrimento di una propria graduatoria di concorso per l’assunzione di un idoneo

Nella Delibera n. 168 del 22 aprile 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco chiede se, alla luce del disposto dell’art. 1, comma 424, della Legge n. 190/14, si possa dare corso nell’anno 2015 allo scorrimento di una graduatoria, approvata nel 2014, per l’assunzione di un’unità di personale, a seguito di dimissioni del vincitore avvenute nella seconda metà del mese di gennaio 2015. La Sezione afferma che la menzionata disposizione, volta a favorire la ricollocazione del personale soprannumerario degli Enti di area vasta, ha introdotto una disciplina speciale delle assunzioni, valevole per i soli anni 2015 e 2016. Infatti,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Amministratori locali: indennità di funzione

Nella Delibera n. 58 del 22 aprile 2021 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco ha chiesto un parere

Tari: necessità di congruenza per le tariffe applicate alle Banche

Nella Sentenza n. 1660 del 12 marzo 2021 del Tar Napoli, i Giudici osservano che la Tari è stata istituita a

Unione di Comuni: limiti di spesa del personale

Nella Delibera n. 123 del 5 aprile 2019 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere sulla disciplina relativa