Avviso di accertamento: illegittimo se sottoscritto prima della scadenza ex art. 12 della Legge n. 212/00

Avviso di accertamento: illegittimo se sottoscritto prima della scadenza ex art. 12 della Legge n. 212/00

 

Nella Sentenza n. 11088 del 28 maggio 2015 della Corte di Cassazione ai fini del rispetto del termine di cui all’art. 12, comma 7, della Legge n. 212/00, per data di emanazione dell’atto deve intendersi quella in cui lo stesso è stato sottoscritto dal funzionario munito del relativo potere, ossia, in definitiva, deve intendersi la data dell’atto medesimo.

Quindi, l’atto impositivo emanato (vale a dire sottoscritto), ante tempus, cioè in data anteriore alla scadenza del termine di cui all’art. 12, comma 7, della Legge n. 212/00, è illegittimo. Ciò in quanto è stata violata la disciplina del contraddittorio processuale, sebbene la relativa notifica al contribuente sia stata effettuata dopo tale scadenza.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 11088 del 28 maggio 2015


Related Articles

“Open data”: on line la nuova versione di dati.gov.it

Con un Comunicato pubblicato l’8 giugno 2015 sul proprio sito istituzionale, il Governo ha annunciato l’avvenuta revisione del Portale “dati.gov.it”,

Attribuzione di P.O. e relativi trattamenti accessori: incompatibile con la corresponsione dell’indennità per specifiche responsabilità

Nella Delibera n. 235 del 1° dicembre 2016 della Corte dei conti Abruzzo, un Comune riferisce che, in convenzione con

Ici: l’avviso di accertamento deve essere notificato entro 5 anni

Nella Sentenza n. 2752 del 4 maggio 2017 della Ctp Cosenza, la questione controversa riguarda un avviso di accertamento Ici