Berlusconi, Renzi: “Perizia psichiatrica è persecuzione”

Berlusconi, Renzi: “Perizia psichiatrica è persecuzione”

“Non vedo Berlusconi dal gennaio 2015 e non ho mai parlato con lui di Quirinale. Di vicende giudiziarie sì, di altro no. Ricordo che Berlusconi non ha mai votato la fiducia al un mio governo e che io sono orgoglioso di aver eletto Sergio Mattarella, quando si ruppe il dialogo iniziato con il noto patto del Nazareno”. Matteo Renzi, intervistato da Barbara Jerkov a Siena presentando ‘Controcorrente’, si esprime così sui rumors legati ad un presunto incontro con Silvio Berlusoni durante l’estate. 

Il Cav, come è noto, deve fare i conti con la richiesta di perizia psichiatrica nell’ambito del processo Ruby ter. “Incredibile la perizia psichiatrica a Berlusconi: giusto verificare se è malato o meno ma chiedere una perizia del genere assume i contorni di una inutile, sguaiata provocazione”, dice Renzi. 

“Non si fa altro che confermare che in questi anni c’è stata una persecuzione: non potrei definire altrimenti la perizia psichiatrica per un signore di 85 anni -aggiunge-. Giusto che Berlusconi presenti ricorso, e alla sinistra dico: arriverà il momento di dare un giudizio politico sulla sua vicenda senza cercare di combatterlo per via giudiziaria”. 

 

 


Related Articles

Capienza cinema e teatri, Siae: “Decisioni Cts insufficienti e non motivate”

Le decisioni assunte dal Comitato Tecnico Scientifico relativamente all’aumento delle capienze dei luoghi di spettacolo tra il 75% e l’80%

Champions, Milan a Liverpool senza Ibrahimovic: come sta

Milan senza Zlatan Ibrahimovic a Liverpool per l’esordio in Champions League in programma domani, mercoledì 15 settembre. Il 39enne svedese

Afghanistan, Conte: “Non c’è alternativa a dialogo con talebani”

“Non c’è alternativa al dialogo con i talebani”. Così l’ex premier e leader M5S Giuseppe Conte, oggi ospite del Meeting

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.