Bilancio di previsione 2017/2019: il termine per l’approvazione slitta al 30 giugno 2017 per Province e Città metropolitane

Bilancio di previsione 2017/2019: il termine per l’approvazione slitta al 30 giugno 2017 per Province e Città metropolitane

Con un Comunicato pubblicato il 31 marzo 2017 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto il testo del Dm. Interno 30 marzo 2017 che ha disposto la proroga al 30 giugno 2017 del termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2017/2019 per Province e Città metropolitane.

La scadenza, inizialmente prevista per il 31 dicembre 2017 e successivamente prorogata – prima al 28 febbraio e poi al 31 marzo 2017 (rispettivamente da “Legge di bilancio 2017” e “Decreto Milleproroghe”), è stata differita in accoglimento delle richieste avanzate da Anci e Upi. Richieste fondate nell’indisponibilità, ad oggi, di dati certi sulle risorse finanziarie su cui gli Enti di area vasta potranno contare.

Ai sensi dell’art. 163, comma 3, del Tuel, è dunque autorizzato per le Città metropolitane e per le Province l’esercizio provvisorio, sino al nuovo termine del 30 giugno 2017


Related Articles

Incentivi per funzioni tecniche: non spettano ai membri della Commissione di gara di una “stazione unica appaltante”

Nella Delibera n. 39 dell’8 maggio 2019 della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco, chiede un parere in merito all’erogazione

Convenzioni per acquisizione di lavori: devono stabilire chi gestisce obblighi informativi e rapporti con appaltatori in caso di contenzioso

Il miglior raccordo tra le Amministrazioni coinvolte nelle diverse fasi del medesimo procedimento di aggiudicazione per definire le modalità di