Brasile-Serbia, Richarlison spegne ‘la sindrome di Serginho’

Brasile-Serbia, Richarlison spegne ‘la sindrome di Serginho’

(Adnkronos) – Richarlison diventa il volto del Brasile super, che stende la Serbia per 2-0 e si presenta ai Mondiali di Qatar 2022. L’attaccante 25enne del Tottenham griffa il match con una doppietta e in particolare col secondo gol meraviglioso: stop di sinistro, sforbiciata di destro e palla in rete. Con l’uno-due, Richarlison mette a tacere le critiche, allontana la ‘sindrome di Serginho’ – l’attaccante low profile che stonava nel Brasile stellare del 1982 – e ripaga la fiducia del ct Tite, che lo ha portato in Qatar preferendolo ad un big come Firmino. 

La selecao attuale ha un potenziale offensivo immenso. Accanto a Neymar, perno indiscusso, c’è una rosa di giocatori di livello altissimo. Vinicius, Gabriel Jesus, Rodrygo. Le opzioni non mancano, Richarlison deve fare i conti con una concorrenza spietata e la prima ora di gioco contro la Serbia non ha giovato alle sue quotazioni: i due lampi, e in particolare il gol-copertina, gli regalano una maglia da titolare con ogni probabilità per i prossimi 90 minuti. 

Richarlison gioca nel Tottenham di Antonio Conte e finora non ha vissuto una stagione memorabile: 2 gol in 15 presenze, con le reti segnate contro il Marsiglia in Champions League e nessun centro in Premier League. L’attaccante è in Inghilterra dal 2017, quando ha indossato la maglia del Watford. Quindi, un quadrienno all’Everton (2018-2022) prima dell’approdo agli Spurs. 


Related Articles

Striscione contro La Russa, il nome scritto a testa in giù

(Adnkronos) – “Benvenuto presidente La Russa. La resistenza continua”. Non solo la scritta sulla saracinesca in zona Garbatella, uno striscione

Covid, Guardian: Gb vuole far scorta di 210 milioni di vaccini

La Gran Bretagna intende ”far scorta” di 210 milioni di vaccini contro il coronavirus. Lo rivela in esclusiva il Guardian

Contagi sopra quota 5mila, continua la corsa ai vaccini

Mentre i contagi restano sopra quota 5mila, continua la corsa ai vaccini. Se da una parte c’è chi ha deciso

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.