Cartella di pagamento: è nulla se non è preceduta dalla comunicazione dell’esito del controllo

Cartella di pagamento: è nulla se non è preceduta dalla comunicazione dell’esito del controllo

Nell’Ordinanza n. 1813 del 29 gennaio 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, in tema di imposte sui redditi, la cartella di pagamento che non sia preceduta dalla comunicazione dell’esito del controllo ex art. 36-ter del Dpr. n. 600/73, è nulla poiché tale comunicazione assolve ad una funzione di garanzia e realizza la necessaria interlocuzione tra l’Amministrazione finanziaria ed il contribuente prima dell’iscrizione al ruolo.

Questo a differenza di quanto accade per la comunicazione della liquidazione della maggiore imposta ex art. 36-bis dello stesso Decreto che avviene all’esito di un controllo meramente cartolare ed ha il solo scopo di evitare al contribuente la reiterazione di errori e di consentirgli la regolarizzazione di aspetti formali, per cui l’eventuale omissione non incide sull’esercizio del diritto di difesa e non determina alcuna nullità.

Corte di Cassazione – Ordinanza n. 1813 del 29 gennaio 2016


Related Articles

Ici: un terreno che per il Prg è agricolo è da considerare fabbricabile nell’arco di tempo in cui ospita dei lavori di costruzione

Nell’Ordinanza n. 27087 del 15 novembre 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame concerne l’impugnazione, da parte

Danno erariale: condanna di Amministratori per il riparto del compenso incentivante per l’accertamento dei tributi

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’appello, Sentenza n. 298 del 23 marzo 2013 Oggetto Condanna degli Amministratori

Acquisizione al patrimonio comunale di un immobile abusivo

Nella Sentenza n. 48 del 12 ottobre 2018 del Tar Valle d’Aosta, la questione controversa in esame riguarda la legittimazione