Consiglio di Stato: violazione indicazioni Anac integra ipotesi di negligenza

Consiglio di Stato: violazione indicazioni Anac integra ipotesi di negligenza

Nella Sentenza n. 4358 del 18 settembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che le indicazioni dell’Anac, a prescindere dal loro inquadramento dogmatico, assumono in ogni caso valenza di canoni oggettivi di comportamento per gli operatori del Settore, la cui violazione integra un’ipotesi di negligenza, per gli effetti di cui all’art. 70, comma 1, lett. a), del Dpr. n. 207/10.

Tale posizione viene motivata evidenziando che all’Autorità sono riconosciuti il ruolo di garante dell’efficienza e del corretto e trasparente funzionamento del mercato nel Settore dei contratti pubblici e, pertanto, del sistema di qualificazione, nonché penetranti poteri di vigilanza e controllo.

Sentenza n. 4358 del 18 settembre 2015 del Consiglio di Stato


Related Articles

Riscossione: i chiarimenti del Mef sulla proroga dei termini per la verifica annuale dell’iscrizione nell’Albo

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento Finanze, la Risoluzione 22 maggio 2020 n. 4/Df, rubricata “Art. 18

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita a luglio 2018

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 203 del 1° settembre 2018 il Comunicato Istat recanti l’aggiornamento al mese di luglio

Contributo in conto interessi su mutui assunti nell’anno 2015: prorogato al 15 maggio 2020 il termine per inviare le Certificazioni

La scadenza per l’invio della Certificazione relativa al contributo in conto interessi sui mutui assunti dai Comuni, dalle Province e