Catasto: decorrenza variazioni catastali Procedura Docfa

Catasto: decorrenza variazioni catastali Procedura Docfa

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 3168 del 18 febbraio 2015, afferma che l’art. 5, comma 2, del Dlgs. n. 504/92, in base al quale le variazioni delle risultanze catastali hanno efficacia, ai fini della determinazione della base imponibile, a decorrere dall’anno d’imposta successivo a quello nel corso del quale sono state annotate negli atti catastali, è applicabile anche quando, come nel caso di specie, il contribuente si avvalga della procedura Docfa.

Corte di Cassazione, Sentenza n. 3168 del 18 febbraio 2015


Related Articles

Unioni montane: il Comune deve sommare la propria spesa di personale alla quota-parte di quella per i dipendenti dell’Unione

Nella Delibera n. 133 del 9 novembre 2016 della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco chiede un parere in ordine

“Servizi idrici”: questione di legittimità costituzionale su gestione diretta da parte dei Comuni

Tar Sicilia, Sezione I, Sentenza 26 luglio 2019, n. 1940 Sulla rimessione alla Corte Costituzionale dell’art. 4, commi 1 e

Nuove assunzioni: utilizzo dei residui ancora disponibili

Corte dei conti Toscana, Delibera n. 396 del 6 ottobre 2015 Un Comune ha chiesto un parere sulla corretta interpretazione