Concorso: legittima l’esclusione per incomprensibilità delle prove scritte

Concorso: legittima l’esclusione per incomprensibilità delle prove scritte

Nella Sentenza n. 5749 del 20 agosto 2019 del Consiglio di Stato, il ricorrente, che aveva partecipato ad un concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di un posto di “agronomo”, bandito da una Comunità montana, non era stato ammesso alla prova orale per la non chiara grafia degli elaborati concorsuali. I Giudici sostengono che le delineate conseguenze della non difficoltà di comprensione riscontrata negli elaborati delle prove, per un verso, non possono essere imputate alla Commissione di concorso e, per altro verso, non possono determinare di per sé l’illegittimità di un giudizio negativo sulle prove concorsuali, incombendo sui candidati un onere di diligenza anche quanto alla formale redazione dell’elaborato con calligrafia chiara ed intellegibile onde consentire alla Commissione di svolgere compiutamente e correttamente la propria funzione.


Related Articles

Ordinamento tributario: nuove modalità di comunicazione tra contribuenti e Amministrazione fiscale

Con il Provvedimento 13 luglio 2015, Prot. n. 94624, l’Agenzia delle Entrate ha attuato quanto stabilito dalla Legge n. 190/14

“Riforma Pubblico Impiego”: la responsabilità disciplinare nel Dlgs. n. 75/17

Premessa La responsabilità disciplinare è una delle tematiche più complesse del Pubblico Impiego, come dimostrato dai continui interventi del Legislatore,

Il Garante della privacy blocca provvisoriamente alcuni trattamenti di dati dell’“App IO”

Il 10 giugno, con un provvedimento, l’Autorità “Garante per la protezione dei dati personali” ha chiesto a PagoPA, società pubblica

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.