Concorso: legittima l’esclusione per incomprensibilità delle prove scritte

Concorso: legittima l’esclusione per incomprensibilità delle prove scritte

Nella Sentenza n. 5749 del 20 agosto 2019 del Consiglio di Stato, il ricorrente, che aveva partecipato ad un concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di un posto di “agronomo”, bandito da una Comunità montana, non era stato ammesso alla prova orale per la non chiara grafia degli elaborati concorsuali. I Giudici sostengono che le delineate conseguenze della non difficoltà di comprensione riscontrata negli elaborati delle prove, per un verso, non possono essere imputate alla Commissione di concorso e, per altro verso, non possono determinare di per sé l’illegittimità di un giudizio negativo sulle prove concorsuali, incombendo sui candidati un onere di diligenza anche quanto alla formale redazione dell’elaborato con calligrafia chiara ed intellegibile onde consentire alla Commissione di svolgere compiutamente e correttamente la propria funzione.


Related Articles

Anac: approvato l’Aggiornamento del “Piano nazionale anticorruzione”

Il Consiglio dell’Anac ha approvato, con la Determinazione n. 12 del 28 ottobre 2015 pubblicata il 2 novembre 2015,  l’Aggiornamento

Consigliere residente fuori del capoluogo del Comune: sì al rimborso spese di viaggio se mancano trasporti pubblici adeguati

Nella Delibera n. 38 del 29 dicembre 2016 della Corte dei conti Autonomie, la questione controversa riguarda le modalità di

Polizia locale: le modalità di rimborso delle spese sostenute per corresponsione equo indennizzo e spese degenza per causa di servizio

Con la Circolare n. 6 del 25 gennaio 2018, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale ha fornito una serie

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.