Condanna di un Sindaco per il danno da un illecito pagamento disposto al titolare dell’impresa fallita anziché al Curatore fallimentare

Condanna di un Sindaco per il danno da un illecito pagamento disposto al titolare dell’impresa fallita anziché al Curatore fallimentare

Corte dei conti, Sezione Terza Giurisdizionale Centrale d’Appello, Sentenza n. 154 del 13 aprile 2017

Fatto:

Nel giugno 2010 il Sindaco di questo Comune laziale, con propria Determinazione, aveva disposto il pagamento di 2 fatture (del marzo/aprile 2005), per un importo complessivo di Euro 85.800,00; a ciò seguiva l’Ordine di servizio dello stesso Sindaco, diretto al Servizio “Finanziario”, di versare tale importo “direttamente sul conto personale dell’ex Amministratore” della Società. La Procura contabile ha affermato che i pagamenti erano “avvenuti a distanza di 3 anni dalla chiusura dei rapporti con la ditta e addirittura

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Contributi per la gestione dei flussi migratori: i vincoli per l’utilizzo

Nella Delibera n. 177 del 7 giugno 2017 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere in merito all’utilizzo

Commissione di gara: illegittima la presenza di rapporti gerarchici tra i componenti della stessa

Nella Sentenza n. 108 del 6 febbraio 2017 del Tar Marche, i Giudici si esprimono sulla composizione della Commissione di

Sistema fiscale: le indicazioni dell’Atto di indirizzo Mef sugli obiettivi per gli anni 2017-2019

E’ stato diramato lo scorso 26 novembre 2016 un Atto di indirizzo per il conseguimento degli obiettivi di politica fiscale