Costi della manodopera: la mancata indicazione non rende automaticamente inammissibile l’offerta

Costi della manodopera: la mancata indicazione non rende automaticamente inammissibile l’offerta

Nella Delibera n. 1069 del 14 novembre 2018 dell’Anac, una Società chiedeva un parere sulla legittimità di una procedura di gara, segnalando che la Stazione appaltante non aveva applicato la norma di cui all’art. 95, comma 10, del Dlgs. n. 50/2016, come modificato dal Dlgs. n. 56/2017, e pertanto non aveva escluso le offerte carenti dell’indicazione dei costi della manodopera. Di conseguenza, la graduatoria aveva impedito che l’affidamento fosse aggiudicato all’istante. Poi, la lettera di invito con cui il Comune prevedeva che i concorrenti indicassero i costi aziendali della sicurezza ai sensi dell’art. 95, comma 10, non faceva menzione dell’obbligo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Interdittiva antimafia: limitazione temporale di efficacia

Nella Sentenza n. 4121 del 5 ottobre 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Terza, la questione controversa ruota attorno all’interpretazione

Appalti: la valutazione resa dalla Commissione tecnica è sempre opinabile, ma non sempre sindacabile

In una gara da aggiudicarsi all’offerta economicamente più vantaggiosa, il giudizio della Commissione tecnica è per sua natura opinabile, ma

Edilizia scolastica: il Governo annuncia interventi per un miliardo, sul sito del Miur la ripartizione delle risorse destinate ai Comuni

Con una Nota pubblicata il 4 luglio 2014 sul sito del Ministero dell’Istruzione, l’Università e la Ricerca (Miur), è stato

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.