“Covid-19”: prorogati l’isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria per i cittadini provenienti dai Paesi extra Schengen

“Covid-19”: prorogati l’isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria per i cittadini provenienti dai Paesi extra Schengen

Restano in vigore fino al 14 luglio 2020 l’isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria per tutti i cittadini provenienti dai Paesi fuori dall’area Schengen. A stabilirlo, con l’Ordinanza 30 giugno 2020, pubblicata sulla G.U. n. 165 del 2 luglio 2020 (“Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”, è stato il Ministero della Salute.

Considerato il protrarsi della crisi epidemiologica a livello internazionale, l’Ordinanza – efficace dal 30 giugno 2020 – ha prorogato fino al 14 luglio 2020 le limitazioni imposte dall’art. 6, comma 2, del Dpcm. 11 giugno 2020, aggiungendo però anche le comprovate ragioni di studio ai motivi che consentono ai cittadini dei citati Stati l’ingresso nel territorio nazionale.

Ricordiamo che in precedenza si poteva derogare alle limitazioni di cui sopra solo per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o assoluta urgenza.

Come precisato dall’art. 1, comma 3, agli ingressi in Italia di cui al comma 2 da Stati o territori esteri diversi da quelli di cui all’art. 6, comma 1, del Dpcm. 11 giugno 2020, si applica l’obbligo di sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario con le modalità di cui agli artt. 4 e 5 del medesimo Decreto.


Related Articles

“Decreto semplificazioni”: l’esclusione automatica delle offerte anomale opera di diritto fino al 31 dicembre 2021

Nella Sentenza n. 736 del 17 novembre 2020 del Tar Piemonte, i Giudici affermano che l’art. 1, comma 3, del

Tari: da Anci Toscana arriva la richiesta di non applicare la Tassa alle attività produttive chiuse

L’Anci Toscana, attraverso la pubblicazione della news nel 27 aprile 2020 sul proprio sito web, comunica di aver richiesto all’Assessore

Contenimento della spesa per il personale: il parere della Corte lombarda

Nella Delibera n. 189 del 18 luglio 2016 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere sulla cogenza e

1 comment

Write a comment

Only registered users can comment.