Debiti P.A.: addio alla “Piattaforma certificazione crediti”, arriva la “Piattaforma dei crediti commerciali”

Debiti P.A.: addio alla “Piattaforma certificazione crediti”, arriva la “Piattaforma dei crediti commerciali”

Archiviata la “Piattaforma certificazione crediti”, arriva la “Piattaforma dei crediti commerciali”(http://crediticommerciali.mef.gov.it/). Ad annuncialo, con la Nota 20 febbraio 2017, è il Mef.

La nuova versione del Portale presenta rilevanti novità, sia a livello grafico che contenutistico, ed è stata oggetto di ridenominazione alla luce degli interventi normativi che hanno ampliato il campo di applicazione del Sistema, includendo il monitoraggio dei debiti commerciali della Pubblica Amministrazione.

Ferma restando la validità delle operazioni previste con le precedenti procedure massive e con i web service, è stata resa più intuitiva l’interfaccia utente e sono state semplificate le funzionalità di maggior utilizzo.

Le principali novità enunciate dal Mef sono:

  1. una nuova interfaccia graficae la semplificazione delle funzioni utente;
  2. il recepimento dell’attuale assetto organizzativo che ciascuna P.A. ha definito nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (Ipa). Non sarà più necessario effettuare manualmente l’associazione dei codici Ipa agli Uffici “Pcc” per visualizzare le fatture elettroniche inviate tramite il “Sistema di interscambio” (Sdi);
  3. l’implementazione di nuove funzionalità per facilitare la registrazione nel Sistema “Pcc” dei cambiamenti organizzativi(es. accorpamento di Scuole, ri-organizzazione Ministeri, ecc.) e per soddisfare esigenze operative in cui siano coinvolte unità organizzative di differenti P.A.;
  4. l’introduzione di nuove operazioni di contabilizzazione e ottimizzazione di quelle già esistenti.
    Per supportare gli utenti nell’approccio alle novità enunciate, il Ministero ha messo a disposizione nuove versioni delle Guide e delle Faq sulla Piattaforma.

Related Articles

Rimborsi per assenza da lavoro: condannato Amministratore comunale per truffa

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’Appello – Sentenza n. 106 del 21 gennaio 2014 di Antonio Tirelli

Trasparenza: conseguenze dell’omissione della pubblicazione degli incarichi sul sito web dell’Ente prima e dopo l’art. 15 del Dlgs. n. 33/13

Che cosa comporta la mancata pubblicazione sul sito web degli incarichi di collaborazione esterna e di consulenza? E l’omissione della

Spesa statale regionalizzata: a Bolzano e in Valle d’Aosta più del doppio delle risorse pro-capite rispetto alla media nazionale

DOSSIER A CURA DI CENTRO STUDI ENTI LOCALI Nel 2020, i pagamenti del bilancio dello Stato per spese finali sono