Debiti P.A.: corretta contabilizzazione delle anticipazione di liquidità di cui al Dl. n. 35/2013

Debiti P.A.: corretta contabilizzazione delle anticipazione di liquidità di cui al Dl. n. 35/2013

Nella Delibera n. 125 del 27 settembre 2016 della Corte dei conti Molise, un Sindaco ha formulato una richiesta di parere in merito alla corretta contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità di cui al Dl. n. 35/13. In particolare, il Sindaco ha esposto che l’Ufficio finanziario del Comune ha proceduto alla contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità, imputando l’entrata derivante dall’anticipazione concessa dalla Cassa Depositi e Prestiti nell’anno di esigibilità, mentre per la parte in uscita ha iscritto in bilancio la corretta uscita solo per la quota da restituire nell’esercizio, ritenendo trattarsi di liquidità di risorse a fronte di impegni già assunti dall’Ente negli

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: per il “Fondo europeo per i rifugiati” riaperto il termine per presentare i progetti a valere sull’Avviso 2.3

Con la Nota 18 giugno 2014, pubblicata sul proprio sito, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per le Politiche dell’Immigrazione

Revisori Enti Locali: sull’Elenco 2019 interviene il sesto Decreto di modifica

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale della Direzione centrale per la Finanza locale del Viminale, il Dm. 28 maggio 2019,

Canone unico patrimoniale: i chiarimenti del Mef sull’applicazione della tariffa giornaliera

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef la Risoluzione 28 luglio 2021 n. 6/Df, rubricata “Canone patrimoniale di