Decreto “Cura Italia”: cittadinanza digitale

Decreto “Cura Italia”: cittadinanza digitale

Mai come in questi giorni si sta rilevando strategico per il Paese il processo di digitalizzazione previsto dal “Codice dell’Amministrazione digitale” (Dlgs. n. 82/2005). Mai come adesso ci si sta rendendo conto di quanto è inapplicato il diritto alla cittadinanza digitale. Così che nello stato di emergenza creatosi, con il Decreto “Cura Italia” si tenta di dare una risposta prevedendo all’art. 75 procedure di acquisto di servizi e tecnologie più snelle, e all’art. 76 una task force di coordinamento al fine di non ricadere nel rischio di vanificare lo sforzo.

Il diritto alla cittadinanza digitale è il diritto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge Comunitaria”: deleghe per l’adeguamento al Regolamento privacy UE n. 679/2016

Nella Gazzetta Ufficiale n. 259/17 è pubblicata la Legge 25 ottobre 2017, n. 163, concernente “Delega al Governo per il

Convenzione tra P.A. per la gestione di una Farmacia: la giurisdizione spetta al Giudice amministrativo

Nell’Ordinanza n. 11376 del 3 giugno 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che sono attribuite alla giurisdizione esclusiva

Digitalizzazione P.A.: dal 9 aprile 2018 si accede all’Area riservata e ai Servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate anche tramite “Spid”

Lo “Spid” (“Sistema pubblico di identità digitale”), dal 9 aprile 2018, “apre le porte” anche dell’Area riservata e dei Servizi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.