Decreto “Cura Italia”: per i contratti pubblici dubbi e certezze

Decreto “Cura Italia”: per i contratti pubblici dubbi e certezze

Per quanto riguarda la specifica problematica della sorte dei contratti di appalto durante il periodo di emergenza epidemiologica da “Covid-19”, abbiamo già avuto modo di approfondire su questa stessa Rivista.

Di seguito intendiamo ritornare sull’argomento, concentrandoci sui prevedibili effetti delle nuove norme potenzialmente producibili sui “Servizi educativi ed attività socio-assistenziali nei centri diurni”.

Servizi educativi ed attività socio-assistenziali nei centri diurni

Occorre ricordare che i contratti di appalto e di concessione affidati ai sensi del Dlgs. n. 50/2016 (“Codice dei Contratti pubblici”) possono essere sospesi ai sensi dell’art. 107 dello stesso “Codice”. Tale disposizione, prevista per i lavori,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Cassa Depositi e Prestiti: al via la rinegoziazione dei mutui contratti da Province e Città metropolitane

Con un Comunicato del 5 aprile 2016, la Cassa Depositi e Prestiti ha annunciato l’avvio di una nuova operazione di

Istanza concordato preventivo: la presentazione durante la procedura di gara priva il concorrente della legittimazione a parteciparvi

I requisiti elencati dall’art. 38 del “Codice dei contratti” devono essere posseduti al momento della partecipazione in gara, e anche

Gestioni associate piccoli Comuni: l’Anci chiede tempi ragionevoli e condivisione delle scelte

Con la Nota 16 gennaio 2015, l’Anci è tornata sul tema della gestione associata delle “funzioni fondamentali” dei piccoli Comuni.

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.