“Decreto Milleproroghe”: le principali disposizioni di interesse per gli Enti Locali introdotte in sede di conversione

“Decreto Milleproroghe”: le principali disposizioni di interesse per gli Enti Locali introdotte in sede di conversione

Il commento comma per comma

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 51 del 1° marzo 2021 la Legge 26 febbraio 2021, n. 21, di conversione del Dl. n. 183 del 31 dicembre 2020, rubricato “Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi, di realizzazione di collegamenti digitali, di esecuzione della Decisione (Ue, Euratom) 2020/2053 del Consiglio 14 dicembre 2020, nonché in materia di recesso del Regno Unito dall’Unione Europea” (c.d. “Decreto Milleproroghe”).

Il Decreto, in vigore dal 2 marzo 2021, introduce una serie di slittamenti di termini eterogenei, alcuni dei quali anche di interesse diretto per gli

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: sono soggetti i compensi percepiti dai Professionisti dopo la cessazione dell’attività

Corte di Cassazione, Sentenza n. 8059 del 21 aprile 2016   Con la Sentenza in commento, la Suprema Corte ha

“Fondo sperimentale di riequilibrio”: ripartite tra Città metropolitane e Province le risorse 2016

Con il Comunicato 8 settembre 2016 il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale ha reso noto che, con Dm. 6

Notifica cartelle di pagamento: il punto della Cassazione sul procedimento

Nella Sentenza n. 23039 dell’11 novembre 2016, la Corte di Cassazione si esprime in tema di procedimento di notifica della

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.