Digitalizzazione P.A.: al via sperimentazione del “Sistema di identità digitale”

Digitalizzazione P.A.: al via sperimentazione del “Sistema di identità digitale”

Entro 2 anni tutti i cittadini potranno accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione tramite lo “Spid”, il “Sistema di identità digitale”, ufficialmente lanciato in via sperimentale nelle prime P.A. l’8 marzo 2016. Questo l’orizzonte temporale prefissato dal Ministero per la Semplificazione e la P.A. in occasione della conferenza-stampa di presentazione del Sistema tenutasi lo stesso 8 marzo presso Palazzo Vidoni.

Oggi parte una nuova grande infrastruttura immateriale dell’Italia – ha detto il Ministro Madia – un percorso che implica grandi cambiamenti perché ogni cittadino potrà richiedere un’identità digitale con oltre 300 servizi online delle Pubbliche Amministrazioni. Il nostro obiettivo è Italia login: un pin unico che dovrà diventare per tutti quello che è adesso il Codice fiscale e che consentirà di lasciarci alle spalle la ‘doppia f’, ovvero file e faldoni. ‘Spid’ ci consente infatti di usare l’innovazione legandola non alla parola obblighi bensì alla parola diritti”.

Il Ministro ha anche colto l’occasione per esortare le P.A. centrali e locali a non “comportarsi come isole”, bensì come un’unica Amministrazione della Repubblica, ravvedendo in un approccio più individualista “il male della Pubblica Amministrazione”.


Related Articles

Tari: Interpello all’Agenzia delle Entrate sui criteri di determinazione della superficie catastale

È stato pubblicato sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate l’Interpello n. 306/2019, rubricato “Interpello art. 11, comma a), Legge

Clausola esclusione automatica: inammissibile per l’offerta con costo orario personale inferiorea quanto stabilito daTabelle ministeriali

Nella Delibera n. 1092 del 26 ottobre 2016 dell’Anac, viene contestata la legittimità dell’operato di una stazione appaltante che ha

Istituto per il Credito Sportivo: aumentati i plafond dei mutui per i bandi “Sport Missione Comune” e “Comuni in Pista”

Con una Nota pubblicata l’8 settembre 2020 sul proprio sito istituzionale, l’Istituto per il credito sportivo ha comunicato di aver