Dipendente cessato dal servizio: i vincoli da osservare per la destinazione della somma pari al suo trattamento economico

Dipendente cessato dal servizio: i vincoli da osservare per la destinazione della somma pari al suo trattamento economico

Nella Delibera n. 110 del 21 settembre 2017 della Corte dei conti Puglia un Sindaco, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/17 (disposizione che ha anche abrogato l’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/15), chiede se, in caso di cessazione di personale, nel rispetto del tetto fissato per l’anno 2016, le risorse di riferimento incidenti sulla parte stabile delle risorse decentrate possano restare definitivamente acquisite alla medesima parte stabile del “Fondo decentrato” ovvero se costituiscano residui della parte stabile da destinare alla parte variabile del “Fondo decentrato”dell’anno successivo ai

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Processo tributario: riassunzione del giudizio davanti al Giudice del rinvio

Nella Sentenza n. 2288 del 5 febbraio 2016 della Corte di Cassazione, la riassunzione del giudizio davanti al Giudice del

Contenzioso tributario: estratti di ruolo relativi a cartelle esattoriali riguardanti tributi non notificati

Nell’Ordinanza n. 20611 del 12 ottobre 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità ribadiscono il principio secondo cui

Mobilità: modalità di gestione del “Fondo per il miglioramento dell’allocazione del personale presso le P.A.”

E’ stato registrato dalla Corte dei conti lo scorso 11 marzo 2015, Reg.ne – Prev. n. 634, il Dpcm. 20