Diritto d’accesso: il contribuente è legittimato ad accedere alla copia dell’estratto del ruolo

Diritto d’accesso: il contribuente è legittimato ad accedere alla copia dell’estratto del ruolo

Nella Sentenza n. 1517 del 12 marzo 2015 del Tar Campania il ricorrente, dopo essere venuto a conoscenza di una rilevante posizione debitoria derivante da pregresse cartelle esattoriali a suo carico, ha chiesto alla Società Equitalia il rilascio di copia conforme all’originale delle cartelle di pagamento a lui intestate. I Giudici hanno rilevato che la domanda presentata dal contribuente conteneva tutti gli elementi necessari per consentire all’Agente della riscossione Equitalia di individuare i documenti richiesti.

Attraverso l’estratto di ruolo, che è un atto interno all’Amministrazione che riproduce una parte del ruolo, è possibile risalire alla posizione debitoria del singolo contribuente

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Riscossione: “no” del Mef a proroga termine attestazione possesso requisiti per mantenimento iscrizione all’Albo dei soggetti Concessionari

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef la Risoluzione 13 aprile 2021 n. 3/Df, rubricata “Art. 18 del

Processo tributario: Tributi dovuti prima della dichiarazione di fallimento

Nell’Ordinanza n. 28707 del 9 novembre 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che il Curatore fallimentare

Processo tributario: legittimazione alla sottoscrizione degli avvisi

La Ctp Potenza, con la Sentenza n. 122/02/15 del 6 febbraio 2015, ha affermato che, nel caso in cui l’avviso