Diritto di accesso agli atti: il caso del parere legale fornito da un professionista a una P.A.

Diritto di accesso agli atti: il caso del parere legale fornito da un professionista a una P.A.

Nella Sentenza n. 1991 del 25 novembre 2014 del Tar Calabria,i Giudici hanno affermato che in materia di accesso ai pareri legali forniti alla Pubblica Amministrazione occorre distinguere 2 diverse ipotesi:

a) l’ipotesi in cui la consulenza legale esterna si inserisca nell’ambito di un’apposita istruttoria procedimentale, nel senso che il parere è richiesto al professionista con l’espressa indicazione della sua funzione endoprocedimentale ed è destinato a sfociare in una determinazione finale. In tale ipotesi il parere legale è soggetto all’accesso perché oggettivamente correlato ad un procedimento amministrativo;

b) l’ipotesi in cui la consulenza sia richiesta dopo l’avvio di un procedimento contenzioso, o dopo l’inizio di tipiche attività precontenziose al fini di stabilire la strategia difensiva dell’Amministrazione. Assumendo in questo caso il parere natura di atto difensionale, connesso, non ad un procedimento, ma ad una controversia giudiziaria, arbitrale o meramente amministrativa, come tale è sottratto all’accesso, in quanto coperto da segreto professionale e dunque riconducibile al limite legale di cui all’art. 24, comma 1, lett. a), della Legge n. 241/90.

Nel caso in questione, i Giudici hanno ritenuto che la vicenda sia annoverabile tra le ipotesi sub a), ed hanno concluso per la natura endoprocedimentale del parere legale, evidentemente richiesto dall’amministrazione resistente anche in considerazione dei complessi profili tecnico-giuridici della fattispecie, con la conseguente sua sottoposizione alla disciplina dell’accesso agli atti ex artt. 22 e seguenti della Legge n. 241/90.


Tags assigned to this article:
accessoatticonsulenza legale

Related Articles

“Servizi Sociali”: al via l’estensione della “Carta acquisti” anche a cittadini comunitari e stranieri

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 82 del 8 aprile 2014 il Decreto Mef 3 febbraio 2014, recante “Estensione ai

“Irpef”: imponibile il rimborso spese di accesso corrisposto ai Medici specialistici ambulatoriali

Con la Risoluzione n. 106/E del 21 dicembre 2015, l’Agenzia delle Entrate ha risposto a una richiesta di chiarimento di

Revisori Enti Locali: scatta la prima integrazione dell’Elenco 2016

  L’Elenco dei Revisori degli Enti Locali, approvato con il Decreto del Ministero dell’Interno 23 dicembre 2015 ed entrato in