Distacchi di personale: per la Corte di Giustizia Ue sono rilevanti ai fini dell’Iva le somme erogate anche ai soli fini del rimborso

Distacchi di personale: per la Corte di Giustizia Ue sono rilevanti ai fini dell’Iva le somme erogate anche ai soli fini del rimborso

Sentenza della Corte di Giustizia Ue, Causa n. C-94/19 dell’11 marzo 2020

Risulta rilevante ai fini dell’Iva il distacco di personale della Società controllante presso la Società controllata, a fronte del quale è versato solo il rimborso del relativo costo; pertanto, non risulterebbe conforme con il diritto comunitario l’art. 8, comma 35, della Legge n. 67/1988, il quale esclude dall’assoggettamento a Iva i prestiti di personale o i distacchi a fronte dei quali è versato solo il rimborso del relativo costo.

E’ quanto sancito dalla Corte di Giustizia Ue, con la Causa n. C-94/19 dell’11 marzo 2020.

L’art. 2 del VI Direttiva

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Covid-19” e aiuti di Stato: la Commissione Ue adotta un quadro temporaneo per consentire agli Stati membri di sostenere l’economia

La Commissione Europea, in considerazione dell’impatto economico dell’epidemia di “Covid-19”, ha adottato un “quadro temporaneo” per consentire agli Stati membri

“Disposizioni anticipate di trattamento”: in vigore il Regolamento sulle modalità di raccolta

È entrato in vigore dal 1° febbraio 2020 il Regolamento concernente la Banca-dati nazionale destinata alla registrazione delle “Disposizioni anticipate

“Split payment”: diffusi nuovi Elenchi valevoli per il 2018, in attesa del Decreto attuativo dell’art. 3 del Dl. n. 148/17

Con il Comunicato 19 dicembre 2017, il Dipartimento delle Finanze, “nelle more del perfezionamento dell’iter di pubblicazione del Decreto del

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.