“Durf”: come calcolare la soglia dei 200.000 Euro da parte degli Enti che svolgono sia attività istituzionale che commerciale ai fini Ires

“Durf”: come calcolare la soglia dei 200.000 Euro da parte degli Enti che svolgono sia attività istituzionale che commerciale ai fini Ires

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 492 del 21 ottobre 2020, ha fornito chiarimenti in ordine agli obblighi di richiesta del “Durf”, di cui all’art. 17-bis del Dlgs. n. 241/1997, da parte degli Enti pubblici che svolgono, sia attività istituzionale che commerciale ai fini delle Imposte dirette, ai fini del calcolo della soglia dei Euro 200.000.

L’Ente istante ha ricordato che, con la Circolare n. 1/E del 2020, l’Agenzia delle Entrate ha considerato esclusi dall’ambito di applicazione di tale norma, quali “committenti”, ovvero tenuti alle verifiche richieste in ordine al puntuale pagamento, da parte

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: erogate le anticipazioni del contributo legato al minor gettito Imu/Tasi dei Comuni colpiti dal Sisma del Centro Italia

Con il Comunicato pubblicato il 3 luglio 2018 sul proprio sito, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha reso

Trasferimenti: via libera del Viminale a prima tranche di finanziamenti per cura infanzia e anziani non autosufficienti

Con una Nota pubblicata nei giorni scorsi sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno ha annunciato di aver approvato la

“Proposta Immobili 2016”: il Tesoro invita gli Enti Locali a segnalare le unità da valorizzare e/o dismettere

Con il Comunicato n. 81 pubblicato il 2 maggio 2016 sul proprio sito istituzionale, il Dipartimento del Tesoro e l’Agenzia

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.