Elemento perequativo: i chiarimenti di Aran e Inps

Elemento perequativo: i chiarimenti di Aran e Inps

L’art. 66 del nuovo Ccnl. Funzioni locali ha previsto il riconoscimento di un emolumento perequativo mensile da corrispondere una-tantum per 10 mensilità, per il solo periodo marzo-dicembre 2018, al personale già destinatario delle misure di cui all’art. 1, comma 12, della Legge n. 190/2014, collocato nei livelli più bassi (ossia, con reddito complessivo non superiore ai Euro 26.000, elevati a Euro 26.600 dalla “Legge di bilancio 2018”), al fine di evitare che – per effetto dell’aumento di reddito prodotto dagli aumenti contrattuali – buona parte dei lavoratori non beneficiasse più, o in misura fortemente ridotta, del c.d. “

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge di stabilità 2015”: emanata una Circolare con i chiarimenti sul personale delle Province e delle Città metropolitane

Il Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, e il Ministro per gli Affari regionali e le

Spese legali pubblico dipendente: “no” al pagamento in via diretta da parte dell’Ente

Nella Sentenza n. 1154 del 13 marzo 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sul rimborso delle spese

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.