Enti Locali: scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazione mafiosa

Enti Locali: scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazione mafiosa

Nella Sentenza n. 3067 del 14 maggio 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che, ai fini dello scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazione mafiosa, gli elementi soggettivi (cioè i collegamenti diretti o indiretti degli Amministratori locali con le Associazioni mafiose) e quelli oggettivi (sul piano del corretto svolgimento delle funzioni amministrative) vanno valutati complessivamente e non atomisticamente, secondo una logica probabilistica, tipica del diritto della prevenzione. Peraltro, i Giudici chiariscono la necessità che entrambi gli elementi (soggettivo e oggettivo) coesistano. Lo sforzo ricostruttivo della loro intima connessione sistematica è ancor più necessario nel caso di piccole comunità, come quella in esame, che per dimensione, coesione interna e eventuale chiusura o limitata apertura verso l’esterno, offrono “elementi di difficile reperimento e, ove raccolti, di incerta o difficile decifrazione”, con “un costante e concreto aggancio ad elementi rilevanti ed univoci che, pur non assurgendo al rango di prova, contribuiscono ad indicare un percorso di ragionevolezza valutativa e di proporzionalità ed adeguatezza della misura adottata”.


Related Articles

Reato commesso dal dipendente nell’esercizio delle sue funzioni: risponde civilmente la P.A.

Nella Sentenza n. 13246 del 16 maggio 2019 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda la responsabilità civile della

“Servizi Demografici”: istituita una Cancelleria consolare presso l’Ambasciata di Tripoli

La Direzione centrale per i Servizi Demografici del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali ha comunicato, con la Circolare

“Spending review”: nessuna deroga ai vincoli assunzionali per Enti di piccola dimensione o esigenze eccezionali

Nella Delibera n. 97 del 21 maggio 2015 della Corte dei conti Umbria, un Sindaco chiede di conoscere se sia

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.