Entrate tributarie: in netto aumento quelle degli Enti territoriali, +5,5%

Entrate tributarie: in netto aumento quelle degli Enti territoriali, +5,5%

Restano in netto aumento (+5,5%) ma risentono di una leggera frenata rispetto ai dati diffusi lo scorso mese, che indicavano una variazione positiva addirittura del 7,5%. Stiamo parlando delle entrate tributarie degli Enti Locali, che nel periodo gennaio-luglio 2015 sono state pari a 31.671 milioni di Euro, 1.661 milioni in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il dato è emerso dal consueto rapporto sulle entrate tributarie diffuso il 15 settembre 2015 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento delle Finanze.

Come precisato in occasione della pubblicazione del precedente bollettino, il confronto è influenzato dal gettito della “Mini Imu” versata a gennaio 2014 ma di competenza dell’anno 2013 (art. 1, comma 5, del Dl. n. 133/13) e dal gettito dell’acconto Tasi 2015 (scadenza 16 giugno), pari a 2.443 milioni di Euro (+204,6%). Per questa ultima Imposta, la variazione positiva di +1.641 milioni di Euro è dovuta al fatto che quest’anno il versamento riguarda tutti i Comuni mentre nel 2014 riguardava solo i Comuni che avevano deliberato in materia entro il mese di maggio 2014.


Related Articles

Concorsi pubblici: illegittimità della clausola anagrafica limitativa

Nella Sentenza n. 424 del 7 novembre 2014 del Tar Emilia Romagna, alcuni partecipanti ad un concorso pubblico, istituito da

“Servizi Sociali”: sancito l’accordo in Conferenza unificata sulle linee guida per le misure “anti povertà”

Aiuti ai cittadini che non riescono a pagare gli affitti a causa di perdita di reddito nel nucleo familiare ed

“Documento di Economia e Finanza”: il Mef, “Ad oggi non esiste una bozza”

Contraddicendo una notizia diffusa da alcuni Organi di stampa, con il Comunicato-stampa n. 52 del 26 marzo 2018, il Ministero