Errata quantificazione delle somme da pagare a seguito di condanna da parte dell’Avvocato del Comune: è danno erariale indiretto

Errata quantificazione delle somme da pagare a seguito di condanna da parte dell’Avvocato del Comune: è danno erariale indiretto

Nella Sentenza n. 79 del 30 dicembre 2016 della Corte dei conti Marche, vengono convenuti in giudizio il Sindaco, il Funzionario Avvocato e l’Istruttore direttivo assegnato all’Ufficio “Espropri” di un Comune, per sentirli condannare, pro quota, al risarcimento del pregiudizio erariale, assertivamente cagionato all’Amministrazione territoriale di appartenenza per effetto della gestione illecita di una procedura espropriativa dalla quale scaturiva un contenzioso giurisdizionale conclusosi con la condanna risarcitoria dell’Ente. La Sezione ha condannato solamente l’Avvocato comunale in relazione al pregiudizio erariale derivato dal pagamento eccessivo di somme a titolo di interessi e rivalutazione monetaria sulla sorte capitale risarcitoria.

Il

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Por FesrToscana2014-2020”: aperto il bando per ottenere finanziamenti a tasso zero per start up innovative

Titolo bando:Finanziamenti a tasso zero per start up innovative Tipo fondo: Por FesrToscana 2014-2020 Beneficiari: micro e piccole imprese o

Niente obbligo di indicazione del Responsabile del procedimento nell’intimazione ad adempiere

Nell’Ordinanza n. 23672 del 1°ottobre 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, diversamente dalla cartella di

Credito per risarcimento danno erariale: modalità di contabilizzazione

Nella Delibera n. 251 del 20 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha posto un quesito sulla