Esclusione automatica delle offerte: deve essere prevista espressamente nel bando di gara

Esclusione automatica delle offerte: deve essere prevista espressamente nel bando di gara

Nella Delibera n. 797 del 14 ottobre 2020 l’Anac chiarisce che in una procedura di gara da aggiudicarsi con il criterio del minor prezzo, di importo inferiore alle soglie comunitarie di cui all’art. 35 del Dlgs. n. 50/2016 e che non presenti carattere transfrontaliero, in presenza di più di 10 (5 fino al 31 dicembre 2021) offerte ammesse, le Stazioni appaltanti sono tenute a valutare i presupposti dell’applicazione o meno dell’esclusione automatica delle offerte in presenza delle condizioni contemplate al comma 8 dell’art. 97 del “Codice”, in via preventiva al momento della redazione del bando di gara (e quindi inserire nel bando di gara la clausola dell’esclusione automatica delle offerte), con la conseguenza che, operata siffatta scelta, non è possibile procedere in maniera diversa.


Related Articles

La Corte di Giustizia Ue si esprime sulla norma che consente solo ad operatori economici che hanno partecipato ad una gara di proporre ricorso

La normativa dell’Ue non osta alla normativa nazionale che consente solo agli operatori economici che hanno partecipato ad una gara

Via libera del Consiglio dei Ministri a “Ddl. Bilancio 2021” e “Documento programmatico di Bilancio”

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi domenica 18 ottobre 2020, alle ore 1.05 a Palazzo Chigi, ha approvato il Disegno di

Gare pubbliche: per il Consiglio di Stato illegittimo l’inserimento in un’unica busta dell’offerta tecnico-funzionale ed economica

Nella Sentenza n. 731 del 17 febbraio 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici ritengono illegittima la lex specialis di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.