Fabbisogno Settore statale: nei primi 11 mesi del 2015 si attesta intorno ai 62,4 miliardi di Euro

Fabbisogno Settore statale: nei primi 11 mesi del 2015 si attesta intorno ai 62,4 miliardi di Euro

Nei primi 11 mesi dell’anno, il dato relativo al fabbisogno del Settore statale è stato pari a 62.440 milioni di Euro, 19,8 miliardi in meno rispetto al 2014. A renderlo noto, con il Comunicato n. 238 del 1° dicembre 2015, è il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Contrariamente all’andamento generale, nel mese di novembre appena concluso si è realizzato un fabbisogno pari, in via provvisoria, a circa 6.500 milioni, che si confronta con i 4.840 milioni nel corrispondente mese del 2014.

Il fabbisogno di novembre – si legge nella Nota – evidenzia un peggioramento di circa 1.700 milioni dovuto a maggiori prelevamenti dai conti di Tesoreria, legati, in parte, a una diversa calendarizzazione di alcuni pagamenti. Gli incassi fiscali hanno, invece, evidenziato una crescita di oltre 1.800 milioni rispetto a novembre 2014, includendo i versamenti Iva degli Enti pubblici in base al meccanismo dello ‘split payment’. Gli interessi sui titoli di Stato sono risultati in diminuzione di quasi 500 milioni rispetto a quelli pagati a novembre 2014”.


Related Articles

Incentivi per funzioni tecniche: i chiarimenti della Corte dei conti Molise

Nella Delibera n. 52 del 27 aprile 2017 della Corte dei conti Marche, l’Amministrazione istante, con riferimento all’art. 113 del

Assunzioni a tempo indeterminato: limiti allo scorrimento di graduatorie di altri Enti

Nella Delibera n. 371 dell’11 ottobre 2018 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco ha chiesto se sia possibile, ai

Progressioni verticali: limiti all’applicabilità della disciplina derogatoria prevista dal Dlgs. n. 75/2017

Nella Delibera n. 71 dell’8 luglio 2019 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco ha chiesto un parere in materia