Farmacie: il Consiglio di Stato interviene sul sistema di gestione, confermato il via libera al modello “in house”

Farmacie: il Consiglio di Stato interviene sul sistema di gestione, confermato il via libera al modello “in house”

Nella Sentenza n. 4120 del 4 settembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano che, pur dopo l’abolizione dell’art. 23-bis del Dl. n. 112/08 e del conseguente art. 15 del Dl. n. 135/09 ad opera del referendum ed in forza del Dpr. n. 113/11, gli artt. 113 e seguenti del Dlgs. n. 267/00 hanno regolato l’intera materia sulle forme giuridiche di prestazione dei servizi pubblici locali, determinando l’abrogazione delle leggi anteriori che regolavano quelle inerenti ai singoli servizi. Perciò il sistema di gestione dei servizi farmaceutici comunali ex art. 9, comma 1, della Legge n. 475/68 è stato

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Trasporto pubblico locale”: l’affidamento “in house” dei servizi deve essere opportunamente motivato

Nella Sentenza n. 683 del 3 ottobre 3030 del Tar Liguria, i Giudici statuiscono che la scelta dell’affidamento “in house”

Rapporto tra spese di personale e spese correnti: deve essere ridotto

Nella Delibera n. 27 del 18 settembre 2015 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione statuisce il seguente principio di

Anac: approvate le Linee guida n. 5 in attuazione del Dlgs. n. 50/16

Con Delibera n. 1190 del 16 novembre 2016, il Consiglio dell’Autorità ha approvato le Linee guida n. 5, pubblicate in