Farmacie: la Corte Lazio torna sulle modalità di attuazione dei limiti di spesa di personale

Farmacie: la Corte Lazio torna sulle modalità di attuazione dei limiti di spesa di personale

Nella Delibera n. 226 del 15 dicembre 2014 della Corte dei conti Lazio, la richiesta di parere è volta a conoscere se i limiti all’assunzione di personale a tempo determinato, ai sensi dell’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10, nonché gli obblighi di riduzione del personale di cui all’art. 1, comma 557, della Legge n. 296/06, si applichino anche ai dipendenti di Farmacie comunali gestite in economia. La Sezione riconosce l’operatività delle disposizioni derogatorie dai limiti assunzionali e di spesa di personale degli Enti Locali per i dipendenti delle Farmacie, qualunque sia la forma di gestione adottata dal Comune, con scelta insindacabile nel merito. In particolare, la Sezione osserva che, accolta la soluzione interpretativa sopra esposta rispetto al personale delle Farmacie, a nulla rileva che la disciplina generale dei limiti assunzionali per il personale a tempo determinato di cui all’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10 sia stata modificata in senso ampliativo dal Dl. n. 90/14, in quanto la disciplina dedicata alle Farmacie ne costituisce eccezione e i limiti assunzionali, a mente dell’art. 18, comma 2-bis, del Dl. n. 112/08, devono essere riferiti ad un “livello dei costi del personale coerente rispetto alla quantità dei servizi erogati”.


Tags assigned to this article:
farmaciepersonalespesa

Related Articles

Gara per l’affidamento dei servizi sociali

Nella Sentenza n. 6232 del 7 settembre 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che, di regola, l’affidamento dei

Tfr in busta paga: siglato l’Accordo-quadro tra Mef, Ministero del Lavoro e Abi

Con una Nota pubblicata il 24 marzo 2015 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato

Finanza locale: in arrivo il contributo per gli oneri relativi al personale civile assunto a seguito della soppressione di ex Basi Nato

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari interni e territoriali ha comunicato che, con il Provvedimento 12 ottobre 2021,