Fattura elettronica: limitatamente agli appalti pubblici, adesso è obbligatoria anche in Europa

Fattura elettronica: limitatamente agli appalti pubblici, adesso è obbligatoria anche in Europa

­

Dal 18 aprile 2019 per le Amministrazioni centrali e dal 18 aprile 2020 per le Amministrazioni “sub-centrali” (Dlgs. n. 148/2018) è scattato l’obbligo di accettare le fatture in formato elettronico emesse da una Ditta aggiudicatrice di un Paese membro dell’Unione europea. Dunque, anche in Europa, la fattura elettronica diventa un obbligo anche se al momento limitatamente agli appalti pubblici come previsto dalla Direttiva 2014/55/UE.

Le novità per l’Ente Locale italiano non sono impattanti; le fatture estere in questione saranno gestite dal “Sistema di interscambio” e consegnate nelle stesse modalità di quelle emesse dai fornitori nazionali.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Personale: stabilizzazioni negli Enti dissestati

Nella Delibera n. 243 dell’8 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha chiesto un parere riguardante la

Decreto “Cura Italia”: le risposte dell’Agenzia delle Entrate ai quesiti di carattere fiscale di interesse per gli Enti Locali e loro Società

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 8/E del 3 aprile 2020, ha fornito risposte a specifiche domande afferenti le

Adempimenti finanziari, contabili e certificativi: in arrivo 4 proroghe per gli Enti colpiti dal sisma del Centro Italia

Il termine per l’invio dei Modelli di certificazione del rendiconto al bilancio 2018 da parte degli Enti delle Regioni Abruzzo,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.