Fattura elettronica: limitatamente agli appalti pubblici, adesso è obbligatoria anche in Europa

Fattura elettronica: limitatamente agli appalti pubblici, adesso è obbligatoria anche in Europa

­

Dal 18 aprile 2019 per le Amministrazioni centrali e dal 18 aprile 2020 per le Amministrazioni “sub-centrali” (Dlgs. n. 148/2018) è scattato l’obbligo di accettare le fatture in formato elettronico emesse da una Ditta aggiudicatrice di un Paese membro dell’Unione europea. Dunque, anche in Europa, la fattura elettronica diventa un obbligo anche se al momento limitatamente agli appalti pubblici come previsto dalla Direttiva 2014/55/UE.

Le novità per l’Ente Locale italiano non sono impattanti; le fatture estere in questione saranno gestite dal “Sistema di interscambio” e consegnate nelle stesse modalità di quelle emesse dai fornitori nazionali.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Finanziamenti piccoli Comuni: firmato il Decreto attuativo dello “Sblocca cantieri” per l’immediata cantierabilità di opere infrastrutturali

Con il Comunicato pubblicato in data 3 settembre 2019 sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è stata

Revisori Enti Locali: avviso per la presentazione delle domande per l’inserimento nell’Elenco 2017

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, ha approvato, con il Dm. 20 ottobre 2016, l’Avviso

“Covid-19”: il Governo proroga al 31 marzo 2021 lo stato di emergenza

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi mercoledì 13 gennaio 2021 a Palazzo Chigi, ha deciso di prorogare al 31 marzo 2021

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.