“Fondo crediti di dubbia esigibilità”: determinazione

“Fondo crediti di dubbia esigibilità”: determinazione

Nella Delibera n. 38 del 3 marzo 2021 della Corte dei conti Piemonte, la Sezione rileva che, ai fini del rendiconto, per l’individuazione delle voci di entrate per le quali si rende necessario determinare il “Fcde”, assumono rilievo i criteri illustrati nella Nota integrativa del bilancio. Ebbene, per il Comune in questione, tale documento, per l’anno 2017, si limita ad affermare che “sono state individuate esclusivamente, quali risorse d’incerta riscossione, prevalentemente la Tassa Rifiuti (Tari), e alcune entrate di carattere tributario per le quali, a livello prudenziale si è ritenuto opportuno per l’anno in corso procedere ad effettuare un accantonamento a ‘Fondo’”. Nella Nota integrativa del bilancio per l’anno 2018 invece si legge che “[l]a determinazione dell’accantonamento al ‘Fondo crediti di dubbia esigibilità’ è stata preceduta da una dettagliata e puntuale analisi delle partite creditorie dell’Ente, che ha fatto sì che venissero individuate tipologie di entrate in relazione alle quali non si è ritenuto di provvedere all’accantonamento al ‘Fondo crediti di dubbia esigibilità’. In relazione a quanto sopra l’analisi volta a determinare gli importi da accantonare è stata pertanto svolta con riferimento ai singoli capitoli di entrata, determinando i risultati come da Allegato ‘Fondo crediti di dubbia esigibilità’. Ai sensi del Dlgs. n. 118/2011 – Allegato 4/2 – Principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria – punto 3.3. – non si è ritenuto, in ragione della tipologia di entrate considerate e delle modalità di accertamento delle stesse, di procedere ad accantonamenti al ‘Fondo crediti di dubbia esigibilità’ per quanto riguarda le entrate di parte capitale”.

A fronte di tali specificazioni, la Sezione ritiene che l’Ente non abbia adeguatamente assolto all’obbligo di fornire un’adeguata illustrazione dei motivi per cui non ha ritenuto determinate entrate di dubbia o difficile esazione. Il tenore letterale delle Note integrative ai bilanci degli anni 2017 e 2018 sul punto è del tutto generico, sia con riferimento alla tipologia di entrate ritenute di incasso certo, e sia con riguardo alle ragioni per cui per tali entrate non sussisterebbe alcun rischio di riscossione. Per la scelta di non considerare di dubbia e difficile esazione determinate entrate, il Principio contabile richiede una “adeguata illustrazione” nella Nota integrativa del bilancio di previsione. Tale onere non può considerarsi assolto qualora di tali entrate non venga data una specifica indicazione e, soprattutto, non vengano illustrate le ragioni per cui per le stesse non sussisterebbe un rischio di riscossione. Infatti, la facoltà concessa da tale Principio contabile deve essere necessariamente ancorata ad una concreta prospettiva di effettivo incasso delle entrate escluse dal calcolo del “Fcde”. Prospettiva di cui deve essere data adeguata dimostrazione. In difetto di tale oculata valutazione vi è il pericolo che non venga correttamente stimato il rischio connesso alla riscossione di tali entrate, con conseguente pregiudizio per gli equilibri di bilancio derivante dall’assunzione di impegni di spesa che non troverebbero un’adeguata copertura. 


Related Articles

Determinazione del “Fondo per gli incentivi per funzioni tecniche”

Nella Delibera n. 134 del 2 marzo 2017 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco ha formulato i seguenti quesiti:

Opere pubbliche per messa in sicurezza di edifici e territorio: ripartiti i contributi istituiti dalla “Legge di bilancio 2018”

Con Decreto interministeriale 6 marzo 2019, diffuso l’8 marzo 2019 sul sito del Ministero dell’Interno –Direzione centrale della Finanza locale

Dichiarazioni dei redditi persone fisiche per l’anno 2018: pubblicata la consueta Guida dell’Agenzia delle Entrate

  L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 13/E del 31 maggio 2019, ha pubblicato la “Guida alla Dichiarazione dei

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.