“Fondo rischi”: il parere della Corte campana sull’operatività in presenza di sopraggiunte Sentenze di condanna esecutive

“Fondo rischi”: il parere della Corte campana sull’operatività in presenza di sopraggiunte Sentenze di condanna esecutive

 

Nella Delibera n. 238 del 27 settembre 2017 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha chiesto un parere sull’operatività del “Fondo rischi” in presenza di sopraggiunte Sentenze di condanna esecutive. La Sezione ritiene che, rinviando al Dlgs. n. 118/11 per la trattazione del “Fondo spese e rischi” e per il “Fondo spese legali”, nel caso in cui l’Ente preveda contenzioso con significative probabilità di soccombenza, è tenuto ad accantonare le risorse necessarie con apposito “Fondo rischi” per il pagamento degli oneri previsti dalla Sentenza; stanziando nell’esercizio le relative spese che,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Compensi incentivanti: alcuni chiarimenti dalla Corte dei conti Calabria

Nella Delibera n. 5 del 26 gennaio 2017 della Corte dei conti Calabria, viene chiesto: a) se sia legittima la

Imu/Tasi: operativi i canali telematici per l’invio della dichiarazione Enc

Sono disponibili, a partire da oggi, i  i canali telematici “Entratel” e “Fisconline” per la trasmissione dei dati della dichiarazione

Imu: non è possibile prevedere compensi incentivanti per i dipendenti coinvolti nell’attività di recupero dei Tributi erariali

Nella Delibera n. 11 del 18 aprile 2018 della Corte dei conti Basilicata, un Sindaco ha chiesto un parere in