Ici: criteri di accertamento delle aree fabbricabili e natura di impugnazione-merito del Processo tributario

Ici: criteri di accertamento delle aree fabbricabili e natura di impugnazione-merito del Processo tributario

Nella Sentenza n. 19357 del 20 luglio 2018 della Corte di Cassazione verrà trattato il tema dei criteri di accertamento, ai fini Ici, delle aree fabbricabili.

Nel merito, secondo la Suprema Corte, non bisogna confondere il giudizio circa la legittimità astratta dell’atto impositivo da quello relativo al merito. L’atto deve enunciare i criteri astratti in base ai quali è stato determinato il maggior valore, ma non necessariamente anche gli elementi di fatto utilizzati per la loro applicazione, potendo poi il contribuente, nella fase contenziosa, contestare l’infondatezza della pretesa erariale. Il Processo tributario è infatti un giudizio di “impugnazione-merito”,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Fioriere posizionate nello spazio privato antistante gli esercizi commerciali: rientrano nell’attività edilizia libera

Nella Sentenza n. 1041 del 15 febbraio 2018 del Tar Campania, alcuni proprietari di esercizi commerciali hanno impugnato un’Ordinanza con

Novità editoriale – “Segnalazioni qualificate”

DISPONIBILE IL NUOVO LIBRO EDITO DA CENTRO STUDI ENTI LOCALI “SEGNALAZIONI QUALIFICATE“, di Giovambattista Palumbo   I Comuni partecipano all’attività di

Ici: criterio della mera potenzialità edificatoria per la tassazione delle aree fabbricabili

Nella Sentenza n. 15691 del 23 giugno 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che, in tema

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.