Il nuovo “Metodo tariffario rifiuti” (“Mtr-2”): analisi delle principali novità e degli impatti ai fini Tari

Il nuovo “Metodo tariffario rifiuti” (“Mtr-2”): analisi delle principali novità e degli impatti ai fini Tari

Lo scorso 3 agosto 2021, con la Deliberazione n. 363/2021/R/Rif, Arera ha sancito l’introduzione del nuovo “Metodo tariffario rifiuti” “Mtr-2”, che avrà vigenza per il secondo periodo regolatorio (2022-2025).

Il nuovo Metodo, il cui iter di approvazione è passato per 2 Documenti di consultazione (nn. 72/2021/R/Rif e 282/2021/R/Rif), riporta delle sostanziali novità per quanto riguarda la stesura dei Pef Tari, già sottoposti alla nuova disciplina del “Mtr” a partire dall’anno 2020 in osservanza di quanto previsto dalla Deliberazione Arera n. 443/2019/R/Rif; novità non solo riguardanti le variabili e i coefficienti di determinazione dell’ammontare tariffario

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Decreto Semplificazioni”: una Circolare dell’Agenzia delle Entrate illustra le novità in materia di rimborsi Iva

È stato pubblicata sul sito ufficiale della Agenzia delle Entrate la Circolare 30 dicembre 2014, n. 32/E, con oggetto “Esecuzione

Fatture elettroniche: gli Enti Locali non devono comunicare di aver effettuato la conservazione

Con la recente Risoluzione n. 81/E del 25 settembre 2015 (vedi Entilocalinews n. 37 del 28 settembre 2015) l’Agenzia delle

Fabbricati abusivi ubicati su terreno in comproprietà di più persone: sono imponibili Ici solo nei riguardi del soggetto che li ha costruiti

Nella Sentenza n. 753 dell’11 luglio 2017 della Ctp Caltanissetta, la questione controversa in esame riguarda alcuni fabbricati costruiti abusivamente

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.