Immobili da adibire a Caserma: i Comuni non possono accollarsene completamente il costo, neppure utilizzando un contratto di “rent to buy”

Immobili da adibire a Caserma: i Comuni non possono accollarsene completamente il costo, neppure utilizzando un contratto di “rent to buy”

Nella Delibera n. 151 del 12 ottobre 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco ha chiesto un parere avente ad oggetto la possibilità di stipulare un contratto di “rent to buy”relativo ad un immobile destinato a Caserma. La Sezione rileva che il Legislatore statale, con la previsione di cui all’art. 1, comma 500, della Legge n. 208/15, in forza della quale per le Caserme delle Forze dell’ordine ospitate presso proprietà private i Comuni appartenenti al territorio di competenza possono contribuire al pagamento del canone di locazione, ha superato la posizione precedentemente espressa dalla Corte dei conti

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Pareggio di bilancio 2018”: attribuzione spazi finanziari per il “Patto di solidarietà nazionale verticale”

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, Dipartimento della Ragioneria dello Stato-Igepa, ha emanato il Decreto ministeriale 9 febbraio 2018, n.

Tarsu: legittima la maggiorazione applicata agli esercizi alberghieri

Nell’Ordinanza n. 8083 del 3 aprile 2018 della Corte di Cassazione, la Tarsu è l’argomento del presente elaborato. Nello specifico

Appalti: l’irregolarità della procura per la sottoscrizione dell’offerta è motivo di esclusione dalla gara

Nella Sentenza n. 4645 del 7 novembre 2016 del Consiglio di Stato, una Società, collocatasi al secondo posto della graduatoria