Impi: istituito il codice-tributo per il suo versamento

Impi: istituito il codice-tributo per il suo versamento

È stata pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate la Risoluzione 2 dicembre 2020, n. 77/E, rubricata “Istituzione del codice-tributo per il versamento, tramite Modello ‘F24’, dell’Imposta immobiliare sulle Piattaforme marine (Impi) di cui all’art. 38 del Decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124”.

L’Impi è un’Imposta immobiliare sulle piattaforme marine, istituita dall’art. 38, comma 1, del Dl. n. 124/2019, e a partire dall’anno 2020 sostituisce di ogni altra imposizione immobiliare locale ordinaria sugli stessi manufatti. Per “Piattaforma marina” si intende la Piattaforma con struttura emersa destinata alla coltivazione di idrocarburi e sita entro i limiti del mare territoriale come individuato dall’ art. 2 del “Codice della Navigazione”.

L’Imposta è calcolata con aliquota pari all’1,06%, di cui la quota di riserva statale è pari allo 0,76%.

I Comuni a cui spetta il gettito sono individuati tramite Decreto Mef, ancora da emanarsi.

Limitatamente all’anno 2020, il versamento dell’Imposta è effettuato in un’unica soluzione entro il 16 dicembre allo Stato, il quale provvederà all’attribuzione del gettito di spettanza comunale.

L’Agenzia delle Entrate, per consentire il versamento, ha istituito il seguente codice-tributo: “3970” denominato “Impi – Imposta immobiliare sulle piattaforme marine – Stato”.

In caso di “ravvedimento“, l’Agenzia ha precisato che le sanzioni e gli interessi sono versati unitamente all’Imposta dovuta.


Related Articles

Adeguamento compensi dei Revisori dei conti degli Enti Locali: l’interpretazione del Ministero dell’Interno

È stato pubblicato nei giorni scorsi sul sito istituzionale del Ministero dell’Interno un Parere sull’adeguamento dei compensi dei Revisori dei

Ifel: il “Pnrr” è un treno che Enti locali e Comuni non possono perdere

È stata presentata durante l’evento Ifel “Modelli di sviluppo urbano e territoriale alla prova delle sfide del Piano nazionale di

Tarsu: onere della prova della produzione di rifiuti speciali

Con la Sentenza n. 10548 del 28 aprile 2017, la Corte di Cassazione si è espressa in materia di Tarsu

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.