Imposta pubblicità: soggetto passivo è chi dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso

Imposta pubblicità: soggetto passivo è chi dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso

Nella Sentenza n. 5039 del 13 marzo 2015, la Corte di Cassazione afferma che in tema di Imposta sulla pubblicità, l’art. 6, comma 1, del Dlgs. n. 507/93, nell’individuare il soggetto passivo, tenuto in via principale al pagamento dell’Imposta, in colui che dispone “a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso”, non fa differenze in ordine al titolo da cui dipende tale disponibilità che, pertanto, può derivare sia dall’esercizio del diritto di proprietà od altro diritto reale, sia dall’esecuzione di un contratto obbligatorio stipulato con chi disponga giuridicamente dell’impianto pubblicitario, ferma restando la

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
impostapubblicità

Related Articles

Legge sull’usura: definiti i tassi per il periodo gennaio-marzo 2014

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 303 del 28 dicembre 2013 il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre

Gara pubblica: non slitta al giorno feriale successivo la scadenza festiva per presentare l’offerta

Nella Sentenza n. 170 del 17 gennaio 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che è legittima l’esclusione, da

Adozione del “Piano esecutivo di gestione” e del “Piano delle Performance”

  Nella Delibera n. 1 del 9 gennaio 2018 della Corte dei conti Sardegna, un Sindaco ha chiesto un parere