Incarico part-time a Dirigente già in servizio presso altro Ente pubblico: inquadramento e corretto calcolo spesa di personale

Incarico part-time a Dirigente già in servizio presso altro Ente pubblico: inquadramento e corretto calcolo spesa di personale

Nella Delibera n. 149 del 31 maggio 2017 della Corte dei conti Lombardia, un Comune vorrebbe continuare ad avvalersi dell’opera di un Dirigente nominato ai sensi dell’art. 110, comma 1, del Dlgs. n. 267/00, nonostante il fatto che questi abbia presentato le sue dimissioni, con decorrenza 1° aprile 2017, per assumere un diverso incarico dirigenziale, sempre a tempo determinato, presso un Ente ministeriale. Si è ipotizzato che il Dirigente sia a disposizione del Comune indicativamente un giorno alla settimana, mentre il resto del suo tempo-lavoro sia prestato presso l’Ente ministeriale. Resta inteso che, sia il rapporto di lavoro, sia l’incarico

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Licenziamento: per la Cassazione è valido se un dipendente pubblico si allontana dall’Ufficio senza timbrare il cartellino

Con la Sentenza n. 25750 del 14 dicembre 2016, la Corte di Cassazione si esprime sul caso di un dipendente

Risorse derivanti dai “Piani triennali di razionalizzazione”: sono escluse dal tetto di spesa per il trattamento accessorio del personale

Nella Delibera n. 136 del 12 settembre 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, viene chiesto un parere riguardante l’ambito

“Anticorruzione”: per l’Anac molti i limiti delle norme vigenti, sospesi i controlli sulle partecipate fino alla costituzione di un Tavolo ad hoc

L’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac, ex Civit) ha predisposto e trasmesso al Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione un