Incremento orario di lavoro del dipendente part-time senza trasformazione in full-time: non costituisce nuova assunzione

Incremento orario di lavoro del dipendente part-time senza trasformazione in full-time: non costituisce nuova assunzione

Nella Delibera n. 68 del 14 marzo 2017 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha chiesto se un mero incremento dell’orario di lavoro di dipendenti assunti a tempo indeterminato e “part–time”, non comportante la trasformazione del contratto da “part-time” a tempo pieno, costituisca una nuova assunzione e, come tale, debba essere considerata soggetta ai vincoli e ai limiti posti dalla vigente normativa in materia di assunzioni.

La Sezione afferma che l’applicabilità del disposto di cui all’art. 1, comma 101, della Legge n. 244/07 è limitata alla vera e propria trasformazione del rapporto di lavoro da

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Indebitamento: il Viminale conferma le modalità per chiedere i contributi sui mutui 2015, anche alla luce del recente Dm.

Restano invariate le direttive impartite dal Ministero dell’Interno agli Enti Locali con il Decreto 25 marzo 2015 per richiedere un

Imu terreni agricoli 2014: diffuse le metodologie per la verifica del gettito

  Lo scorso 22 luglio 2015 con proprio comunicato il Mef ha reso noto l’ulteriore differimento del termine per l’approvazione

“Covid-19”: in G.U. il nuovo Decreto del Governo per far fronte all’emergenza epidemiologica

È stato pubblicato sulla G.U. n. 79 del 25 marzo 2020 il Dl. n. 19 del 25 marzo 2020, recante