Incremento orario di lavoro del dipendente part-time senza trasformazione in full-time: non costituisce nuova assunzione

Incremento orario di lavoro del dipendente part-time senza trasformazione in full-time: non costituisce nuova assunzione

Nella Delibera n. 68 del 14 marzo 2017 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha chiesto se un mero incremento dell’orario di lavoro di dipendenti assunti a tempo indeterminato e “part–time”, non comportante la trasformazione del contratto da “part-time” a tempo pieno, costituisca una nuova assunzione e, come tale, debba essere considerata soggetta ai vincoli e ai limiti posti dalla vigente normativa in materia di assunzioni.

La Sezione afferma che l’applicabilità del disposto di cui all’art. 1, comma 101, della Legge n. 244/07 è limitata alla vera e propria trasformazione del rapporto di lavoro da

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Unione di Comuni: in caso di scioglimento, il personale trasferito dal singolo Comune può essere riassorbito nell’Ente di origine

Nella Delibera n. 213 del 20 luglio 2016 della Corte dei conti Lombardia, il parere verte sull’obbligatorietà di riassorbimento, da

Società miste: il Consiglio di Stato detta le condizioni per l’affidamento diretto di servizi  

La Sentenza n. 1028 del 15 marzo 2016 del Consiglio di Stato riguarda l’affidamento diretto di servizi a Società miste

“Jobs Act”: verso i controlli a distanza sui lavoratori?

Arriva all’improvviso il via libera ai controlli a distanza sui dipendenti tramite computer, cellulari, tablet e telecamere. Gli scambi di