Indebitamento netto P.A. in rapporto al Pil: nel terzo trimestre 2017 è stato pari al 2,1%, con un miglioramento di 0,3 punti percentuali

Indebitamento netto P.A. in rapporto al Pil: nel terzo trimestre 2017 è stato pari al 2,1%, con un miglioramento di 0,3 punti percentuali

Nel terzo trimestre del 2017 l’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil è stato pari al 2,1%, con un miglioramento di 0,3 punti percentuali rispetto allo stesso trimestre del 2016.

A renderlo noto, con il consueto aggiornamento sui conti delle Amministrazioni pubbliche, delle Famiglie e delle Società, è l’Istat.

Il saldo primario delle P.A. (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato positivo, con un’incidenza sul Pil dell’1,2% (1,4% nel terzo trimestre del 2016). Positivo anche il saldo corrente, con un’incidenza sul Pil dell’1,3% (contro lo 0,6% dell’anno precedente).

La pressione fiscale è stata pari al 40,3%, in riduzione di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dello 0,7% rispetto al trimestre precedente. Questo non ha spostato tanto i consumi (cresciuti dello 0,2%), quanto la propensione al risparmio, che ha assorbito il restante 0,5%, salendo all’8,2%.

A fronte di una diminuzione dello 0,1% del deflatore implicito dei consumi, il potere d’acquisto delle famiglie è cresciuto rispetto al trimestre precedente dello 0,8%.

La quota di profitto delle Società non finanziarie è risultata pari al 41,3%, diminuendo di 0,4 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Il tasso di investimento, pari al 20,7%, è aumentato di 0,5 punti percentuali rispetto al trimestre precedente.

Come evidenziato dall’Istati, i conti delle Amministrazioni pubbliche, delle Famiglie e delle Società, sono elaborati in milioni di Euro a prezzi correnti e sono parte dei conti trimestrali dei Settori istituzionali. I dati relativi alle P.A. sono commentati in forma grezza, mentre quelli relativi alle Famiglie e alle Società in forma destagionalizzata.


Related Articles

“Spending review”: richiesta da Anci il riequilibrio degli tagli operati dal Governo Monti con il Dl. n. 95/12 per compensare i Comuni più colpiti

Con un Comunicato diffuso il 23 marzo 2017, l’Anci ha reso noto alcune delle richieste avanzate in occasione della Conferenza

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita a luglio 2015

  E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 201 del 31 agosto 2015 il Comunicato dell’Istat contenente l’aggiornamento al mese di

Opere di urbanizzazione primarie: il parere della Corte Lombardi a sullo scomputo totale o parziale degli oneri

Nella Delibera n. 154 del 14 maggio 2018 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere sull’interpretazione dell’art. 16