Istituto del comando: rientra nel limite di spesa per assunzioni a tempo determinato

Istituto del comando: rientra nel limite di spesa per assunzioni a tempo determinato

Con la Delibera n. 95 del 21 maggio 2015, la Corte dei conti Umbria si pronuncia sul tema dell’utilizzo temporaneo, tramite l’istituto del comando, di un dipendente pubblico di Enti sottoposti a vincoli di spesa in materia di personale. In particolare, alla Corte un Sindaco ha chiesto se questo debba essere considerato a tempo determinato e quindi sottostare al limite di spesa per assunzioni a tempo determinato pari al 100% della “identica spesa” sostenuta nell’annualità 2009.

La Sezione afferma che le limitazioni dettate dai primi 6 periodi dell’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10, in materia di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incarichi a pubblici dipendenti senza autorizzazione: i compensi devono essere versati ai fondi decentrati

Il dipendente di una Pubblica Amministrazione non può svolgere altre attività lavorative (sia subordinate che autonome, sia presso soggetti privati

Notifiche: in G.U. il Decreto sul rilascio delle licenze individuali per lo svolgimento dei servizi di notificazione a mezzo posta

È stato pubblicato sulla G.U. n. 208 del 7 settembre 2018 il Decreto Mise 19 luglio 2018, rubricato “Disciplinare delle

Revisori Enti Locali: la Corte Lombardia conferma l’applicabilità della riduzione del 10% agli emolumenti

  Nella Delibera n. 385 del 6 novembre 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha proposto un quesito