Iva: aliquota del 10% per la somministrazione di alimenti e bevande, da distinguere attentamente rispetto alla cessione di prodotti da asporto

Iva: aliquota del 10% per la somministrazione di alimenti e bevande, da distinguere attentamente rispetto alla cessione di prodotti da asporto

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 581 del 14 dicembre 2020, ha fornito chiarimenti in ordine all’aliquota Iva applicabile alla cessione e alla somministrazione di alimenti e bevande, esaminando un caso particolare.

Nel caso di specie, la Società istante ha realizzato una applicazione informatica che permette una modalità di effettuazione degli ordini alternativa a quella di ordinazione diretta presso il ristorante, con la possibilità di scegliere e personalizzare la tipologia di ingredienti e la dimensione delle bevande. Il cliente può infatti scegliere se procedere all’acquisto dei prodotti alimentari e bevande venduti singolarmente ovvero di alimenti e

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Concessione Impianto sportivo: i criteri premianti possono attenere all’organizzazione dell’operatore economico ed alle qualifiche del personale

Nella Delibera n. 96 del 3 febbraio 2021, l’Anac chiarisce che in una procedura avente ad oggetto l’affidamento in concessione

Imposta di bollo: non si applica sulla certificazione di avvenuta registrazione delle opere protette nel Registro pubblico generale

Con la Risoluzione n. 34/E del 16 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti alla Direzione del Ministero istante

Amministrazioni comunali che non sono Capoluogo di Provincia: Modelli aggregativi

Nella Sentenza n. 85 del 26 gennaio 2017 del Tar Veneto, i Giudici si esprimono sulla portata applicativa delle disposizioni

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.