Iva: come recuperare dopo un anno l’Imposta fatturata in eccesso da parte del fornitore o del committente soggetto a “split payment”

Iva: come recuperare dopo un anno l’Imposta fatturata in eccesso da parte del fornitore o del committente soggetto a “split payment”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 243 del 16 luglio 2019, ha fornito chiarimenti in ordine alla recuperabilità dell’Iva a suo tempo fatturata con aliquota più elevata rispetto a quella prevista, sia da parte del fornitore, sia da parte del committente se soggetto a “split payment” in conseguenza di chiarimenti forniti dalla stessa Agenzia.

Nel caso di specie un Dipartimento (Ente pubblico obbligato a ricevere fatture in “split payment”, per cui casistica di interesse anche per una qualunque Ente Locale) ha ottenuto lo scorso 8 marzo Risposta ad una propria Istanza di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Imu: la tassazione dei terreni ad utilizzo silvo-pastorale

Nell’Ordinanza n. 7140 del 13 marzo 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che i Regolamenti comunali

Dipendenti di un Consorzio: preclusa la mobilità verso la P.A.

La Corte dei conti Emilia Romagna, con la Delibera n. 126 del 27 luglio 2015, prende in esame la richiesta

Ici/Imu: il trattamento impositivo degli immobili conferiti in trust

Nella Sentenza n. 16550 del 20 giugno 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che il trust

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.